CONDIVIDI

Fabrizio Verniani inizia a lavorare all’età di 14 anni, impiegato presso la “bottega” dello zio in Borgo San Jacopo (Ponte Vecchio). Avendo l’opportunità di frequentare le botteghe degli orafi , che in quel periodo pullulavano di artigiani, si soffermava a vedere la loro arte e a imparare il loro mestiere. Impara l’antica arte del cesello e dello stampaggio e negli anni ne sa far tesoro, applicandola alla produzione delle scocche delle borse, rivolte alla fabbricazione di clutches e specializzandosi in borse rigide. Avvalendosi della sua esperienza, nel 1970 Fabrizio Verniani insieme all’amico Giulio Benvenuti fondano la loro azienda, che si occupa immediatamente di produzione di borsette da sera di lusso.

Nel 1971 progettano e ideano delle borse a forma di frutta, piccole borse a forma di mela, di pera e di fragola, interamente cesellate a mano, che si affermano subito con grande successo e che conferiscono grande notorietà ai loro ideatori. Nel 1973 l’azienda diventa la Verniani Fabrizio e la produzione delle borsette da sera di lusso si afferma con la vendita di queste clutches ai grandi magazzini americani come Saks Fifth Avenue, Neiman Markus, Lord and Taylor. Nel 1991 accanto alla produzione propria, l’azienda inizia la collaborazione con i più grandi brands internazionali che hanno scelto di avvalersi di prodotti completamente italiani, come: Chanel, Christian Dior, Armani, Escada, Roberto Cavalli, Emilio Pucci, Oscar De La Renta, Lanvin, Stella McCartney. Ancora oggi è frequentissimo vedere le creazioni di Verniani “a braccetto” delle grandi dive di Hollywood e delle signore della high society internazionale. Da tantissimi modelli e stili di borsette da sera presenti in azienda, e dall’impossibilità di tenerli tutti in mostra, nasce l’idea di raccoglierli in un museo, per rendere visibile la storia e lo sviluppo dell’abilità artigiana e artistica di Fabrizio Verniani. Oltre 45 anni di storia racchiusi all’interno del museo Verniani, dalle sue prime creazioni alle ultime produzioni per le più grandi firme di alta moda. Un’esposizione di circa mille borsette da sera, curata con meticolosa precisione e attento studio estetico dallo stesso Verniani, che ospita anche alcune bellissime opere del pittore e amico Davide Vinattieri, in arte Vida’.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGianfranco Lotti
Articolo successivoBenozzo Gozzoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here